Tempi di rivoluzione, la radio come strumento di progresso

radio-anni-70
studio radiofonico degli anni ’70

Negli anni ’60 stava crescendo tra i giovani europei la voglia di radio, vista come sorgente di intrattenimento, musica e anche informazione fuori dal controllo del potere istituzionale. In Gran Bretagna, questa voglia era stata soddisfatta dalle cosiddette radio pirata (Radio Caroline, Radio Veronica) e la stessa cosa avveniva in altri paesi del Nord Europa.
La RAI, in Italia rispose a questa esigenza lanciando nel proprio palinsesto programmi decisamente di “rottura” alla tradizionale programmazione ingessata: Leggi tutto “Tempi di rivoluzione, la radio come strumento di progresso”