Tempi di rivoluzione, la radio come strumento di progresso

radio-anni-70
studio radiofonico degli anni ’70

Negli anni ’60 stava crescendo tra i giovani europei la voglia di radio, vista come sorgente di intrattenimento, musica e anche informazione fuori dal controllo del potere istituzionale. In Gran Bretagna, questa voglia era stata soddisfatta dalle cosiddette radio pirata (Radio Caroline, Radio Veronica) e la stessa cosa avveniva in altri paesi del Nord Europa.
La RAI, in Italia rispose a questa esigenza lanciando nel proprio palinsesto programmi decisamente di “rottura” alla tradizionale programmazione ingessata: Leggi tutto “Tempi di rivoluzione, la radio come strumento di progresso”

la radio prima di essere libera (parte 2)

corrado
Corrado Mantoni, gli esordi in radio
(parte #2)

Nel 1944, con la definiva abolizione dell’EIAR, si ebbe la nascita dell’odierna RAI (radio audizioni italiane) sotto il controllo del ministero delle poste e telecomunicazioni.  Data la situazione di divisione politico-militare dell’immediato dopoguerra, nacquero due reti radiofoniche che trasmettevano in onde medie: la rete Rossa, che trasmetteva nei territori del nord (dove operava ancora il Comitato di Liberazione Nazionale dell’Alta Italia) e la rete Azzurra che Leggi tutto “la radio prima di essere libera (parte 2)”

La radio, prima di essere libera

(parte #1)
articolo1
Manifesto propagandistico dell’E.I.A.R.

A differenza degli altri paesi europei e degli Stati Uniti, in Italia, la radiofonia inizialmente fu vista come un mezzo a uso esclusivamente militare, per cui essa stentò ad affermarsi in ambito civile. Lo stesso Marconi tentò di avere la licenza per un servizio radiofonico che malgrado la sua autorità, gli fu rifiutato.

In Italia, la prima trasmissione radiofonica si fa risalire al 1924, durante il regime fascista ad opera dell’URI – Unione Radiofonica Italiana, unico ente autorizzato a trasmettere via etere e prima società italiana di broadcasting, che ebbe dallo stato l’esclusiva per sei anni del servizio di radioaudizioni su tutto il territorio nazionale, con emittenti che furono installate a Roma, Milano, Napoli e Palermo.

Di seguito l’URI realizzò una vera e propria Leggi tutto “La radio, prima di essere libera”

SOS – SOS – SOS … aiutate questi poveri cristi

radiolibera“Qui parlano i poveri cristi della Sicilia occidentale, attraverso la radio della nuova resistenza. Siciliani, italiani, uomini di tutto il mondo, ascoltate: si sta compiendo un delitto di enorme gravità’, assurdo. Si lascia spegnere una intera popolazione. La popolazione delle valli del Belice, dello Jato e del Carboi, la popolazione della Sicilia occidentale non vuole morire” (tratto da: LA DOMENICA DELLA NON VIOLENZA Supplemento domenicale de “La nonviolenza e’ in cammino” , Numero 25 del 12 giugno 2005.- foto: Danilo Dolci e Peppino Impastato)

Iniziarono così a Partinico (PA), il 25 marzo 1970, le trasmissioni di “Radio Libera”, il grido di denuncia di Danilo Dolci, intervallato da segnali di “Sos” in alfabeto Morse suonati dal flauto di suo figlio.
Antesignana di tutte le radio libere

Leggi tutto “SOS – SOS – SOS … aiutate questi poveri cristi”

Amo la radio perché arriva dalla gente

“Amo la radio perché arriva dalla gente
entra nelle case e ci parla direttamente
e se una radio è libera ma libera veramente
mi piace ancor di più perché libera la mente … “
( “La Radio”, di Eugenio Finardi , Lucio Fabbri)

radio1La sera del 23 novembre 1974, cercando di sintonizzarsi sulle trasmissioni locali, qualche migliaio di bolognesi restò sbalordito: al posto della voce del solito speaker del radiogiornale, o di Claudio Baglioni con la sua “E tu”, stavano ascoltando quella rovente di Leggi tutto “Amo la radio perché arriva dalla gente”

Paranos

Al di la della stand up comedy esiste un limbo dove l’attore interpreta se stesso nella vita quotidiana.

Questo è il lavoro che sarà portato in scena la prossimamente, dal titolo “Paranos” (pernoi) , per tutti noi, uno spettacolo adatto a tutti, dal bambino alla quarta età.

In scena uno tra i più bravi attori comici del teatro amatoriale siciliano.

“Paranos” non è soltanto il titolo dello  spettacolo ma Leggi tutto “Paranos”